MENU

INTERNATIONAL SCHOOL OF NEGOTIATION

CORPORATE ACADEMY

Per progredire insieme e valorizzare il rapporto
con clienti, partner e fornitori.

Stiamo vivendo in un’epoca digitale di grandi trasformazioni e innovazioni (industria 4.0, smart working, webinar…), accelerate dall’imprevista emergenza globale che ci ha colpiti, sul piano umano ed economico, e colti del tutto impreparati.

Questa situazione ci ha portato a cambiare i nostri comportamenti e a modificare il sistema di lavoro e i rapporti commerciali. La condivisione delle difficoltà, il mantenimento di una corretta e costante comunicazione con gli stakeholders, l’apertura a nuove forme di alleanza e coopetition fra organizzazioni, ha rappresentato per molti ed è la giusta base su cui costruire insieme quella trasformazione delle relazioni, che motiveranno tutti al cambiamento e porteranno alla ripresa economica e alla crescita.

Per vincere questa sfida è necessaria una preparazione adeguata, per comunicare e gestire le informazioni e le relazioni in modo efficace, all’interno e all’esterno delle proprie organizzazioni. Ciò può essere realizzato solo con l’accompagnamento di professionisti in grado di trasferire conoscenze, esperienza pratica, know-how, strategie comportamentali.

In tal senso, ISN vuole supportare le aziende nella realizzazione di Corporate Academy, incentrate sull’acquisizione di efficaci metodologie negoziali e di comunicazione, nonché sullo sviluppo di Human & Life Abilities; strutture a supporto del proprio business ma aperte a tutti: clienti, partner, fornitori. Un luogo di condivisione che sia un punto di riferimento di eccellenza, non solo sul piano della formazione professionale, ma anche dell’innovazione di business, per anticipare i cambiamenti dei mercati e costruire dinamiche di coopetition, sempre più necessarie per negoziare al meglio le proprie posizioni e affrontare il mercato globale con maggior competenza, forza (alias, consapevolezza) e abilità.

“Non c’è prova migliore del progresso di una civiltà che il progresso della cooperazione.”
JOHN STUART MILL